Cosa fare quando la marmellata non solidifica


Succede.
Succede che non sempre le cose vadano come vogliamo noi.
É umano, è la vita, eh che pizza!
Però succede, e non ci puoi far nulla. 
Anzi no, puoi "fattela piá bene" che in italiano vorrebbe dire che puoi non considerare i risvolti negativi ma pensare a quelli positivi della faccenda, puoi pensare ad altro, al bene al bello che si nasconde dietro a una qualsiasi delusione.
E poi impari. Sono spesso più gli accadimenti negativi che non quelli positivi che ti fanno crescere e ti insegnano qualcosa, a non mollare, a non disperarti, a non arrenderti. Mai.
Parliamo di marmellate, oggi; vi è mai capitato di preparare una marmellata in casa e che questa, nonostante l'uso della pectina, non si rassodasse abbastanza e restasse liquida? A me si, è capitato con l'ultima creazione dell'estate: fichi, susine e limone. Una marmellata dal gusto e dal profumo fantastico che purtroppo, la seconda volta che l'ho preparata, fors eper colpa del fatto che ho perso di vista i tempi di cottura, è rimasta liquida...
Al posto di buttare tutto e sprecare la frutta ho escogitato un rimedio. Dato che la marmellata, pur avendo un buon sapore, non era "riuscita" e non era quindi conservabile correttamente, ho pensato di usarla. Tutta e immediatamente.
Ho preso la ricetta della base per crostata di Marco Bianchi ( che trovate al link seguente) e l'ho raddoppiata. Ho foderato una teglia rettangolare da forno e c'ho svuotato sopra i vasetti. 
Se avessi avuto delle belle formine l'avrei decorata con stelline, cuori o fiorellini di frolla (anche perché sono ne-ga-ta a far le strisce di frolla tipiche delle crostate) non avendole l'ho lasciata così, rustica e improvvisata, una crostata alla "nonna mia non sa fa i dolci ma s'empegna, porella"
Dopo averla cotta l'ho lasciata freddare, l'ho tagliata a rettangoli, li ho sovrapposti con della carta da forno per non far attaccare tra loro le fette e ho congelato tutto.
Ora, quando mi viene voglia di una colazione differente, mi basta lasciar scongelare una fetta e scaldarla in forno al mattino per ritrovare la crostata tiepida con la marmellata home made profumata di limone. 
Mia madre dice sempre "ogni impedimento prendilo per giovamento" e - credetemi - vale per tutto, anche per le ricette poco riuscite...

Share this:

CONVERSATION

2 commenti:

  1. Ho fatto la ricetta, ha funzionato deliziosamente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene bravo/a so proprio contenta per te! Giurin giurello, mano sul cuore! :-P

      Elimina